10 abitudini sane per donne

10 abitudini sane per donne

Prendermi cura di me è un’abitudine.
Prenderci cura di noi dev’essere un’abitudine, deve essere normale perché quando ci prendiamo cura di noi siamo in grado di prenderci cura degli altri e questo è bellissimo.

Io credo nella prevenzione, credo nella leggerezza mentale e fisica. Credo in abitudini e in routine che ci fanno non solo sopravvivere ma ci aiutano a prosperare.

E voglio condividere con voi alcune delle mie abitudini sane, principalmente per donne essendo donna ma che vanno bene anche per uomini. Quindi se avete uomini nella vostra vita condividete anche con loro.

Creare buone abitudini quotidiane significa che ad un certo punto si fanno senza nemmeno pensarci ma i risultati ci sono e si vedono.

Non è mai troppo tardi per adottare una nuova abitudine sana.

1. Pulire la lingua e fare gargarismi

alt=La lingua dev’essere rosa, non bianca, grigia, gialla – rosa!
Io so, da quando sono piccola, che la lingua è segno della propria salute, se non è rosa c’è qualcosa che non va. E sono stata abituata a pulirla ogni giorno. Spesso troviamo questa patina bianca sulla lingua, di notte si accumulano batteri e tossine. La prima cosa che faccio al mattino è sciacquare la bocca, lavare i denti e pulire la lingua. Porta via un minuto ma i benefici ci sono: per l’alito, per non far tornare nel nostro intestino i batteri e le tossine, per sentire meglio i sapori.

Per farlo si può usare lo spazzolino, con movimenti dal fondo verso la punta, un cucchiaino oppure il nettalingua – uno strumento specifico, io uso questo in rame perché ha proprietà antimicrobiche, è igienico, dura anni se non tutta la vita.

Alla fine faccio 20 secondi di gargarismi semplicemente con acqua, l’ho fatto diventare abitudine molti anni fa. Normalmente si fa quando si ha mal di gola con acqua salata, acqua e limone. A me piace farlo per prevenzione, non ho il mal di gola da almeno 2 anni quindi forse funziona, ma in generale mi dà una sensazione di pulito.

2. Spazzolare a secco – Dry brushing

alt=Ho scoperto questa tecnica l’anno scorso e dopo averla usato una volta ho capito che ne avevo bisogno. La quantità di cellule morte che svolazzavano intorno a me era imbarazzante, non riuscivo a respirare mi faceva impressione. Quindi consiglio di farlo assolutamente in bagno.

Per fare il dry brushing si usa una spazzola specifica (con setole dure) e si passa su pelle asciutta prima della doccia, con movimenti decisi verso il cuore, facendo lo stesso movimento su un punto 2-3 volte. Aiuta la circolazione del sangue, ovviamente a togliere le cellule morte, aiuta per la cellulite, per i peli incarniti.
La pelle è più morbida, più luminosa, e se usate poi un olio per idratare la pelle dopo la doccia questo avrà un effetto maggiore che applicato sopra un bel strato di cellule morte. Però non è magia, non fa miracoli ovviamente, come nessun altro prodotto, ma usato regolarmente aiuta sicuramente a migliorare l’aspetto e lo stato della pelle.
La mia spazzola l’ho presa in un negozio bio e un po’ mi dispiace perché ho speso il triplo rispetto a quelle online, vi lascio una valida che ho trovato online, naturale, niente plastica e sostituisce gli scrub che durano poco, confezionati in plastica con ingredienti non proprio innocui per noi né per l’ambiente.

3. 10 minuti al sole

La vitamina D è fondamentale, per le ossa, per prevenire tumori e tante altre malattie, per l’intero organismo.
Quindi prendersi del tempo per stare fuori, al balcone, in giardino non importa ma stare al sole. Senza esagerare ovviamente – io parlo di 10-20 minuti.
Per persone che lavorano da casa come me, e per tutti gli altri durante questo periodo, stare a contatto diretto con il sole fa molto molto bene. Io prendo quotidianamente almeno una pausa caffè da 10-15 minuti al balcone senza telefono e mi godo i raggi solari.

4. Dormire nudi

Si sa, l’avremmo sentito o letto da qualche parte almeno una volta, dormire nudi fa bene.
Io personalmente non l’avevo MAI provato fino a un paio di mesi fa, io ho sempre dormito con pigiama completo poi ho deciso di provare e l’ho fatto per 30 giorni di seguito e i primi giorni direi che è stato strano, ho avuto incubi per un paio di giorni non so se sia una coincidenza o no, comunque poi mi sono abituata.
Dicono che migliori il sonno, la temperatura del corpo di notte cambia, si auto regola e il pigiama può disturbare questo processo naturale, migliora l’autostima, aiuta le parti basse a respirare e a mantenersi asciutte e sane. Quindi, eliminiamo i pigiami carini, che abbiamo comprato solo perché carini.
Ti incoraggio a provare, se puoi, penso sia una buona abitudine, personalmente penso che lo farò ogni tanto non sempre che è comunque bene, per il resto userò soltanto biancheria intima in cotone e qui ci colleghiamo al punto successivo.

5. Usare solo intimo in cotone, sopratutto per dormire

Io spero che l’era dell’intimo scomodo, non naturale per il corpo, che non respira sia finita. La salute per me non ha prezzo e la bellezza non è più importante della salute. Indossare intimo non in cotone sopratutto di notte significa che le parti intime non respirano, l’aria non passa e quindi stanno per tutta la notte nella propria umidità il che porta alla proliferazioni di batteri e infezioni, no no no. Sinceramente io non ricordo l’ultima volta che ho indossato dell’intimo non in cotone, ne avevo tanti ma piano piano li ho fatti fuori e ho ricomprato solo cotone. Non vedo l’ora di comprarne dei nuovi saranno in cotone organico, per esempio da Organic Basics, anche se avranno un prezzo maggiore va bene così, questo è il senso dell’avere poche cose permettersi prodotti buoni che non fanno male a me ne all’ambiente.

6. Stretching

Stretching è importante. Qualsiasi tipo di attività è importante: corsa, yoga, allenamento. Stretching però, aiuta in così tanti modi lo stato del nostro corpo, aiuta a rilasciare la tensione accumulata, a rilassare, aiuta la postura, fare le cose quotidiane come stare seduti muoversi, allenarsi diventa più facile e lo possiamo fare ovunque, a casa in vacanza in palestra al parco, non servono attrezzature specifiche, e non ci vuole tanto tempo. Può essere 5 minuti, 10 minuti, mezz’ora, quello che si vuole e si può dedicare. Io faccio ogni mattina almeno 5 minuti di stretching se non faccio yoga e magari degli squat o salti con la corda, per me varia leggermente da periodo a periodo ma stretching c’è sempre. Anche alla sera prima di andare a letto, un paio di movimenti fanno così bene mi danno proprio quella sensazione di ahhh relax.

Non basta svolgere movimenti tanto per, ma farlo con intenzione con impegno e tirare tirare e sentire i muscoli, andare con il pensiero al muscolo dove sentiamo dolore.

Porta via pochi minuti quindi non si tratta di avere tempo per farlo quanto volontà ma quando senti i benefici lo fai volentieri.

7. Utilizzare olio di cocco

Sull’utilizzo dell’olio di cocco potrei fare un articolo intero ma non so quanto possa interessare, qui voglio toccare solo 2 dei suoi usi.
Al posto della crema corpo, soprattutto dopo aver rasato parti del corpo, io per esempio rado le gambe quindi lo applico sulla pelle dopo la doccia ed è fantastico.
E poi come lubrificante, si l’olio di cocco può essere usato sulle parti intime e dentro queste.
Non disturba la flora naturale non irrita, non contiene ingredienti che fanno addirittura male a quelle zone. L’olio di cocco invece idrata la pelle, è sicuro da usare, guarisce, è anti batterico e anti fungino.
Io consiglio di usare uno bio, lascio quello che uso io qui.

8. Scriversi obiettivi raggiungibili per la giornata

È qualcosa di soddisfacente. Mettersi un obiettivo, raggiungerlo e fare check.
Possono essere obiettivi semplici come bere 4 bicchieri d’acqua. Oppure dei passi per raggiungere un obiettivo maggiore, come imparare a fare qualcosa per poi essere in grado di creare un qualcosa di più grande.
Scriverli significa non dimenticarsene, quindi aiuta a diventare più costante ed è soddisfacente arrivare a fine giornata con gli obiettivi raggiunti.
Scrivere cose che si fanno già senza pensare non serve, scrivere di fare la lavatrice il sabato mattina quando già la si fa ogni sabato mattina no, scrivere invece quello che vorremmo fare in modo che diventi abitudine, in modo da non doverci più pensare, come nel caso dell’acqua – se ci si abitua a bere una certa quantità d’acqua poi diventa automatico farlo.

9. Gua sha + roller in quarzo rosa

alt=Uso questi strumenti da qualche mese e sono entrati decisamente nella mia routine, uso uno o l’altro o entrambi ogni giorno.
Preferisco più il Gua Sha, lo uso dopo aver lavato il viso o ancora meglio se dopo doccia e dopo aver applicato un olio e faccio movimenti  dal basso verso l’alto per esempio dal mento verso le orecchie per circa 1 minuto, il roller invece lo uso più sotto gli occhi e un po’ anche sul viso per la piacevole sensazione fredda.

È una tecnica della medicina tradizionale cinese, non è moda – fa circolare il sangue, aiuta a rilasciare la tensione, a far muovere il liquido linfatico, riduce la ritenzione d’acqua e quindi il gonfiore.
Quello che uso io al momento non è disponibile, – uno simile è questo.

10. Mangiare dolci fatti in casa

Ho lasciato il più buono alla fine.
Io, vi dirò sinceramente, non sono golosa per i dolci, li mangio perché mi piacciono ma non ne sono assolutamente dipendente, potete togliermi tutti i dolci per il resto della mia vita ma non toglietemi il salato. Mentre al mio ragazzo i dolci piacciono molto e se prende una scatola di dolci, di gelati, di cioccolatini stai sicuro che non durano fino a sera quindi i dolci io li preparo fatti in casa, sempre. E qui voglio condividere con voi una ricetta molto semplice, più semplice e veloce non esiste credetemi ma anche super deliziosa e salutare che chi mi segue su Instagram già conosce – se ancora non mi seguite questo è il mio Instagram mi trovate sempre con il nome Spaziogrigio.

Prepariamo dei dolcetti senza cottura e vegani.

alt=Ingredienti:

– 10 cucchiai di farina di cocco o cocco rape
– 5 cucchiai di cacao puro amaro
– 3 cucchiai di zucchero grezzo di canna
– 10 cucchiai di bevanda vegetale (io uso quella di soia non zuccherata)

Mescoliamo gli ingredienti secchi per 10 secondi e aggiungiamo la bevanda vegetale.
Mescoliamo bene e cominciamo a formare le palline con le mani e poi le passiamo in una ciotola con del cocco. Tutto qui, sono pronti in circa 10 minuti.

È meglio lasciarli in frigo per un’oretta prima di gustarli, ma potete assaggiarne uno anche subito – è impossibile resistere. Vi dico solo che la prima volta che avevo scoperto questa ricetta l’avevo fatta per 3 giorni di seguito.

Il bello di preparare i dolci a casa è che si è in controllo di quello che si usa – della qualità degli ingredienti. A me piace usare solo zucchero di canna grezzo, cacao certificato, latte di soia italiana e bio e così via.

Queste erano alcune delle mie abitudini sane. Se l’articolo ti è piaciuto e ti è stato utile supportami con un commento o condividendolo sui social media. Se sei nuovo su questo blog – iscriviti alla Newsletter Domenicale per contenuti su crescita personale, minimalismo e uno stile di vita sano.

Articoli correlati:

I migliori sport per donne
5 idee di colazione sana e veloce

Come rendere il 2021 un anno migliore del 2020: 7 punti fondamentali

Come rendere il 2021 un anno migliore del 2020: 7 punti fondamentali

Cosa fare perché quest’anno sia l’anno della trasformazione? Qui trovi sette punti che puoi implementare già da oggi per rendere il tuo 2021 un anno migliore del 2020, per rendere il 2021 il tuo anno.

Per me, il 2020 è stato l’anno della trasformazione e ho passato il più bel periodo della mia vita in termini di amore, soddisfazione personale, salute e soldi. So che questo anno sarà altrettanto bello (anche meglio) ma solo se lascerò la comodità del divano e avrò chiare le mie priorità.

Iniziamo con il primo punto per rendere il 2021 un anno migliore del 2020.

1. Morning routine

Comincio dalla morning routine, perché questa da sola potrebbe trasformare la tua giornata e di conseguenza la tua vita. La nostra vita è la somma di tante giornate. Come spendiamo le nostre giornate è come spendiamo la nostra vita. E come iniziamo la giornata ha un grande impatto sulla giornata stessa.
La morning routine è una routine mattutina composta da più attività e si, hai indovinato, si fa al mattino. Il mattino è il momento perfetto, quando il mondo (o la famiglia) ancora dorme, c’è silenzio e non c’è nessun motivo di prendere in mano il telefono.
Può essere impostata secondo le proprie necessità ma di base dovrebbe includere almeno un’attività mentale tra meditazione, journaling (scrittura nel diario), lettura di affermazioni positive, lettura di qualche pagina di un libro motivazionale e un’attività fisica tra yoga, corsa, stretching.

alt=

Qui puoi leggere la mia routine mattutina:

“La mia routine mattutina”
E se vuoi approfondire leggi:
“Perché avere una routine mattutina”

2. Imparare qualcosa di nuovo

Corso di cucina, corso di fotografia, yoga, danza, suonare il pianoforte, scrivere un libro, aprire un blog, imparare una nuova lingua, qualsiasi attività non importa.
Imparare qualcosa di nuovo è emozionante e stimolante, ci fa uscire dalla nostra quotidianità e ci apre la mente. Ci dà la possibilità di conoscere nuove persone, nuove culture e ci apre la porta a diverse opportunità.
Impara qualcosa che da tanto tempo vuoi fare oppure qualcosa che ti sembra possa essere interessante, per passione o per farlo diventare lavoro, tutto è possibile, fai un passo anche minuscolo ogni giorno in quella direzione e raggiungerai qualsiasi obiettivo. Ma lascia dietro l’idea della perfezione, mette pressione e toglie ogni piacere e divertimento.
Datti la possibilità di reinventarti, è bellissimo credimi. Io ho studiato ragioneria e lingue a scuola, economia e marketing all’università ma la mia gioia viene dallo scrivere articoli motivazionali per questo blog.

3. Leggere libri di crescita personale

I libri di crescita personale hanno fatto miracoli per me. Non potrei consigliarli di più.
Se dovessi consigliare un solo libro, consiglierei “La legge dell’attrazione” di Esther e Jerry Hicks, insegna a credere in te stesso e nei pensieri positivi, a vedere l’abbondanza intorno e ad essere pronto a riceverne di più e penso che questo sia la base di qualsiasi cambiamento e successo.
Se vuoi ispirarti da altri libri, questa è la mia lista completa:
“11 libri di crescita personale che ti cambiano la vita”

Vuoi ancora rendere il tuo 2021 un anno migliore del 2020? Se sembrano attività difficili da fare, ricordati che nulla cambia se non cambi tu per primo. Se non cambi quello che fai oggi, il tuo domani non potrà mai cambiare.

Domani è il risultato delle scelte di oggi.

4. Farsi ispirare dalle persone online

Il punto 4 per rendere il tuo 2021 un anno migliore del 2020 è l’ispirazione. Non tutti abbiamo delle persone nella vita reale che ci ispirino ad una vita migliore, a vivere in sintonia, a mangiare meglio, ad alzarci dal divano e cambiare lo status quo.
Qui ci vengono in aiuto i social media – penso che l’unico vantaggio dei social media sia proprio questo – trovare persone fuori dalla nostra portata a cui ispirarci. Trova persone che hanno uno stile di vita che vorresti avere anche tu e prova ad analizzare cosa fanno.

Le persone che mi hanno ispirata a vivere diversamente sono:
@Ellen Fisher
@Jinti Fell
@Loni Jane
@Boho beautiful

Oltre a trovare persone a cui ispirarti, è altrettanto importante eliminare le persone che ti influenzano negativamente, che ti fanno provare invidia non sana, che ti fanno paragonare a loro facendoti sentire non abbastanza, che ti influenzano a comprare e ad avere uno stile di vita non sano. Quando ho cominciato questo percorso di crescita personale ho eliminato tutte le influencer/persone famose/vecchie conoscenze che basano la loro attività sull’apparire e sulla finta perfezione – eliminato tutti completamente – e sono sicura di non essermi persa nulla.

Ora prendi in mano il tuo telefono, vai su Instagram sulle persone che segui, guarda uno a uno e chiediti questa persona porta un valore aggiunto alla mia vita? Mi aiuta o mi ispira in qualche modo a raggiungere la vita che vorrei avere? Se la risposta è no – elimina. Lo stesso con le persone nella vita reale – ex colleghi, vecchi amici, parenti – se non portano valore nella tua vita, eliminarle è solo una forma di rispetto verso te stesso/a.

E ricordati, se qualcosa è facile – non porta a nulla.

5. Cambiare alimentazione

L’alimentazione influenza in modo diretto e concreto sulla nostra mente. Se la mente è chiara oppure offuscata dipende interamente da ciò che mangi (e se fai attività – vedi sotto).
Io nel 2018 decisi di non voler più essere dipendente dal cibo. Il formaggio e altri latticini, il sale e prodotti che contengono molto sale, lo zucchero, il pane e altri prodotti raffinati – causano dipendenza (la caseina del latte e il glutine del grano contengono esorfine come quelle della morfina – è scienza).
Grazie al mio nuovo stile di vita ho passato l’anno più in salute della mia vita. Nemmeno a 15 anni ero così sana. Niente gastrite o altri disturbi, niente raffreddore o influenza, niente candida, unghie e capelli forti, niente voglie di cibo spazzatura, niente mal di testa (tranne una sola volta in cui presi una pastiglia a base di erbe naturali), niente dolori mestruali. Tutto questo è liberatorio, chi soffre di qualche disturbo sa di cosa parlo.
Il cibo non è solo alimentazione, il cibo è nutrimento ed è la fonte di energia e quindi di vita.

Per iniziare ti consiglio il libro La via della leggerezza” di Franco Berrino e Daniel Lumera.

E poi tanta ricerca online.

6. Muoversi

È fondamentale, non c’è spazio per discussione quando si tratta dell’importanza dell’attività fisica per il corpo e per la mente.
Hai presente la gazzella in natura che viene inseguita dal leone? Mentre viene inseguita è molto stressata e ansiosa, ma una volta sfuggita al leone, si rilassa e tutto torna normale.
Per noi umani è un pò diverso. Ci stressiamo e proviamo ansia ma questa non esce da nessuna parte, resta dentro di noi ad influire sulla nostra salute e sulla nostra mente, sulla nostra energia e chiarezza mentale.
“Ma io non ho tempo per fare sport” – ho due cose da dire.
Il tempo per attività lo si crea. Nemmeno se avrai un pomeriggio intero libero con nulla da fare, farai sport, se questo già non fa parte delle tue priorità.
La seconda cosa è che non deve essere obbligatoriamente uno sport ma un’attività. Possono essere 10 minuti al mattino di stretching/yoga e 20 minuti la sera di corsa/esercizi a casa, come può essere mezz’ora di passeggiata con il cane a passo veloce.

Quando muovi il corpo, il sangue circola più velocemente e porta più ossigeno al cervello – fondamentale per una mente chiara e produttiva. L’attività non ti farà mai sentire stanco, anzi, energico.

spaziogrigio 2021

7. Essere intenzionali

Ultimo ma non meno importante. L’intenzionalità è uno stato mentale. Chiediti “perché faccio questo?” o “voglio davvero questo?”.
Partecipa attivamente a quello che succede nella tua vita e non accettare passivamente quello che capita, quello che si è sempre fatto, quello che va bene per gli altri o quello che gli altri ti consigliano. È la tua vita. Non importa se sembrerai diverso/a, non importa se ti faranno domande scomode, se ti parleranno alle spalle perché lo faranno, tutte le persone che prendono in mano la propria vita sono parlate alle spalle. Ripeti – è la mia vita, ne ho solo una e quando sarò vecchio voglio guardarmi indietro e pensare “rifarei tutto uguale”.

Come e quando cominciare?
Appena finisci di leggere questo articolo ed i link che ho inserito, prendi un foglio o apri notes sul telefono, ma meglio un foglio qualsiasi. Scrivi quello che senti dopo aver letto questo articolo, sei motivato/a? A fare che cosa? Scrivilo. Ora datti degli obiettivi e una scadenza. E ora inizia!

alt=

Questa è la mia lista di attività per rendere il 2021 un anno migliore del 2020, che io stessa metterò in pratica. Fammi sapere nei commenti cosa ne pensi, se sono riuscita a motivarti e cosa farai per rendere il 2021 il tuo anno.

11 libri di crescita personale che ti cambiano la vita

11 libri di crescita personale che ti cambiano la vita

Leggere libri è l’unico modo di ricevere consigli che ti migliorano la vita, oltre a chiederli alle persone anziane e felici. Non tutti i libri però hanno questa capacità e funzione e trovarli non è sempre facile.

alt=Spesso sono i romanzi quelli che si trovano nelle liste dei libri che ti cambiano la vita, ma io non ho mai saputo immedesimarmi nella vita di quei personaggi per applicare ciò che loro hanno imparato, le loro lezioni di vita. Io ho bisogno di un libro diretto, che mi dica “questa è la lezione”, “devi fare così se vuoi trovare il tuo scopo nella vita”. Questi sono libri di crescita personale o self help in inglese.

I libri di questa lista mi hanno svegliata, mi hanno aiutata a dare un senso alla vita e a cambiarla in meglio, a trovare la positività e la felicità. Sono libri che mi hanno fatto vedere che vivere in un modo alternativo si può, che essere felici e di successo si può.

Quando leggi questi libri, soffermati sulle frasi ed i passaggi che senti importanti per te, di cui hai bisogno o in cui ti riconosci, rileggili, sottolinea, trascrivi in un quaderno o diario. E poi metti in pratica.

Consiglio, a chi può, di leggere questi libri nella loro lingua originale – inglese, metterò dove possibile entrambi i link sia per i libri originali (tranne due che non hanno come lingua originale l’inglese) sia per quelli tradotti.

 

11 libri di crescita personale che ti cambiano la vita:

Pensa e arricchisci te stesso

di Napoleon Hill

alt=

“Siamo i padroni del nostro destino, i capitani delle nostre anime, perché abbiamo il potere di controllare i nostri pensieri”.

Non può essere spiegato o riassunto, deve essere letto.

È un libro motivazionale che contiene la formula per l’autorealizzazione, per raggiungere il successo, personale e finanziario.

Libro pubblicato nel 1937 ma più utile e attuale di tutti quei testi che si trovano adesso con titoli “Come guadagnare 1 milione in un anno”. Fu commissionato a Napoleon Hill da Andrew Carnegie, un industriale multimilionario dell’epoca ed è stato scritto a fianco di grandi menti come T. Edison e H. Ford.

Il libro in lingua originale: Think and grow rich (disponibile in KindleUnlimited).

Come trattare gli altri e farseli amici

di Dale Carnegie

alt=
“Quando trattiamo con le persone, ricordiamo che non abbiamo a che fare con creature della logica. Abbiamo a che fare con creature emotive, creature irte di pregiudizi e motivate da orgoglio e vanità.”

Bellissimo libro che insegna come parlare e comportarci per fare una buona impressione, per farsi piacere, per motivare le persone, per vincere una discussione. Sono lezioni che tutti dovremmo aver imparato a casa e a scuola ma ahimè non è così e spesso ci ritroviamo a giudicare, criticare, urlare e colpevolizzare gli altri, ottenendo come risultato nient’altro che lo stesso atteggiamento rivolto a noi.

Non è sempre facile seguire le sue lezioni perché a volte significa mettere da parte il nostro ego ma con pratica si può riuscire ed è bellissimo vedere il potere che hai su una relazione grazie al tuo linguaggio e comportamento.
Il libro in lingua originale: How to win friends and influence people.

Un nuovo mondo

di Eckhart Tolle

alt=

“L’ego tende a equiparare l’avere con l’Essere: io ho, dunque io sono. E più ho, più sono. L’ego vive attraverso il paragone. Il modo in cui vi vedono gli altri diventa il modo in cui vedete voi stessi. Se ognuno vivesse in un palazzo e fosse ricco, il vostro palazzo o la vostra ricchezza non vi servirebbero ad accrescere il vostro senso del sé. In quel caso vi potreste trasferire in una semplice capanna, dare via la vostra ricchezza e riconquistare un’identità considerandovi e venendo considerati più spirituali degli altri. Come siete visti dagli altri diventa lo specchio che vi dice come siete e chi siete.”

È il primo libro di crescita personale che ho letto.
I capitoli dove spiega l’ego mi hanno svegliata in un modo incredibile. Concetti mai sentiti prima. Spiega perché ci comportiamo in un certo modo, perché reagiamo, qual è il ruolo dell’ego in tutto ciò e come cambiare.
Non è un libro facile, ho dovuto fermarmi più volte per “digerire”, ma ne vale la pena.
L’autore è famoso anche per il libro “Il potere di adesso”.

Denaro e la legge dell’attrazione: per ottenere abbondanza, salute e felicità

di Esther e Jerry Hicks

alt=

“Non sperimenterai mai la delizia di sentirti libero fino a quando non rilasci il tuo desiderio di piacere agli altri e lo sostituisci con la potente intenzione di allinearti a chi-sei-veramente (alla tua fonte) prendendoti cura di come ti senti e scegliendo pensieri che fanno sentire bene e ti fanno capire che hai trovato il tuo allineamento.”

Ho scoperto questo libro grazie ad una ragazza-donna incredibile, che mi ispira continuamente, Jinti Fell – il suo canale Youtube.
Libro pazzesco ma ammetto che all’inizio ero un po’ dubbiosa, avevo l’espressione che diceva “ma che sta a dì questa?”. Quindi ti consiglio di partire già con l’idea che sarà strano all’inizio, che troverai concetti diversi dal solito, ma che fa il suo lavoro, ti apre la mente e ti insegna qualcosa di fantastico – il potere della tua mente.
Il libro in lingua originale: Money and the law of attraction: learning to attract wealth, health and happiness.

Come un uomo pensa, così è

di James Allen

alt=

“Gli uomini non attraggono ciò che vogliono, ma ciò che sono.”

Tornando a “As a man thinketh”, è un libro del 1903, libro che dovrebbe essere studiato a scuola al posto degli inutili romanzi che ci hanno fatto imparare a memoria.

È molto corto, potrebbe essere letto in una sera e parla del potere dei nostri pensieri. Letto prima o dopo “La legge dell’attrazione” aiuta a comprendere meglio il processo secondo cui diventiamo ciò che pensiamo.

Il libro in lingua originale: As a man thinketh.

 

Padre ricco, padre povero

di Robert Kiyosaki

alt=

“Le cause principali della povertà sono la paura e l’ignoranza; non l’economia, non il governo, non i ricchi.”

Non avrei una casa di proprietà se non fosse per questo libro. Libro che mi ha aperto la mente su un mondo completamente sconosciuto: la finanza e mi ha insegnato come non essere schiava del sistema. Insegna come non restare intrappolati nella corsa del topo mettendo in paragone il modo di pensare, lavorare e vivere delle persone di classe media e quelle ricche.

Ho scoperto poi che le sue lezioni finanziarie sono ispirate (molto ispirate) al libro successivo “The richest man in Babylon”.
Tuttavia consiglio di leggere “Padre ricco, padre povero” perché parla delle stesse lezioni finanziarie ma in un’ottica più moderna e più vicina a noi.

Il libro in lingua originale: Rich dad poor dad.

 

L’uomo più ricco di Babilonia

di George S. Clason

alt=

“La ricchezza di un uomo non è nella borsa che porta. Una borsa grossa si svuota rapidamente se non ci sono flussi per riempirla. Arkad ha un reddito che mantiene costantemente piena la sua borsa, non importa quanto spenda.”

Libro che mi ha lasciata senza parole. Racconta la storia di alcune persone dell’antica Babilonia, un paese molto ricco di 8.000 anni fa.

Parla di 6 lezioni finanziarie da seguire per vivere meglio. È un esempio perfetto di come insegnare la finanza senza annoiare mai.

Consiglio di leggerlo prima o dopo il libro “Padre ricco, padre povero”, per una comprensione ancora migliore dei concetti esposti.

Il libro in lingua originale: The richest man in Babylon (disponibile in KindleUnlimited).

Il magico potere del riordino. Il metodo giapponese che trasforma i vostri spazi e la vostra vita

di Marie Kondo

alt=

“La vita vera comincia dopo aver riordinato.”

Libro che mi ha cambiato la vita in un modo che non mi sarei mai aspettata: buttando via cose. Come dice il titolo, non solo trasforma lo spazio intorno a noi ma anche il nostro spazio interiore e la nostra vita.

Grazie a Marie sono sulla strada del minimalismo e non mi sono mai sentita così leggera, ma anche grata ed in pace con quello che ho e quello che non ho.

Libro incredibile, non tanto per le tecniche di organizzazione e di piega di vestiti (non ho mai seguito le sue tecniche pratiche) quanto per l’idea che c’è sotto: cominci a vivere solo dopo aver riordinato, o meglio, dopo aver buttato. Ci rivela un nuovo modo di essere e di vivere.

Il miracolo della presenza mentale

di Thich Nath Hanh

alt=

“Miracolo non è quello di camminare sull’acqua, ma di camminare sulla terra verde nel momento presente e d’apprezzare la bellezza e la pace che sono disponibili ora.”

Libro che insegna che la meditazione non è solo quella nella posizione del loto. Racconta la meditazione come uno stato mentale, come presenza nel qui e ora e insegna a vivere nel presente con lezioni di vita, esempi e tecniche pratiche.

La lezione che mi ha aiutata molto è “lavare i piatti per lavare i piatti” che mi ha fatto capire che come lavo i piatti così vivo la mia vita: nel presente o nel passato.

I libri di Thich Nhat Hanh, monaco buddhista vietnamita, sono strumenti di riflessione, serenità e pace, di introspezione e crescita personale.

The miracle morning

di Hal Elrod

alt=

“Voglio una vita di libertà, dove posso svegliarmi e fare quello che voglio, quando voglio, con chi voglio. Voglio alzarmi dal letto ogni giorno e amare per davvero la mia vita. Voglio amare il mio lavoro e voglio amare le persone con cui condivido la mia vita e il mio lavoro. Questa è la mia definizione di successo. Quel tipo di vita non succede e basta. Deve essere progettata.”

Libro che mi ha aiutata a migliorare la routine mattutina che avevo già. È un libro motivazionale che ti fa esclamare “Si, voglio avere successo, ce la posso fare!”.

Il libro in lingua originale: The miracle morning (disponibile in KindleUnlimited).

Ho scritto due articoli che riguardano la morning routine:
“Perché avere una routine mattutina”
“La mia routine mattutina”.

Qui trovi il mio e-book sulla routine mattutina.

The 21 day miracle

di Ed Rush

alt=

“Consistency is for losers. The Most Successful People Design Their Lives Around Strategic Sprints.”

Un altro libro motivazionale che insegna come raggiungere un obiettivo o creare un’abitudine in 21 giorni.

È un libro che carica e fa capire che, con la giusta strategia e concentrazione, puoi raggiungere qualsiasi (quasi) obiettivo. È divertente e si legge velocemente, è scritto in un inglese colloquiale.

Questo, così come tutti i libri di questa lista, ha la capacità di far cambiare la vita ma per questo non deve essere solo letto e poi dimenticato, va messo in pratica.

Il libro non è stato tradotto in italiano.

alt=

Per scrivere l’articolo e per trovare le citazioni per ciascun libro, ho dovuto aprire la mia raccolta di libri di crescita personale e rileggere le parti che ho sottolineato di ciascuno di loro e ho avuto i brividi, sono dei libri fantastici, alcuni passaggi hanno un’energia che mi fa battere il cuore ed esplodere il cervello.

Dato che siamo nel periodo della ricerca dei regali, ti suggerisco di regalare un libro. Considero i libri il migliore regalo che si possa fare: c’è la possibilità che cambierai la vita a quella persona; ed è ambientalmente sostenibile.Io spesso preferisco leggere su Kindle, qui vedete lo screenshot della mia raccolta “crescita personale” e recentemente mi sono iscritta a KindleUnlimited con 3 mesi di prova gratuiti.