Morning Routine: Domanda e Risposta

Morning Routine: Domanda e Risposta

Ho seguito una morning routine per abbastanza tempo da poter dire che ha avuto un grande impatto nella mia vita. Mi ha insegnato la disciplina, che se voglio posso, mi ha aiutata ad essere più organizzata e produttiva, a potermi dedicare tempo per me, a fare dell’attività fisica e anche semplicemente ad iniziare la giornata in uno stato calmo senza fretta con la consapevolezza che ho fatto per me quello che ho potuto fare.

Ogni volta che ne parlo (su Instagram @SpazioGrigio e su YouTube Spazio Grigio) ricevo domande e spesso sono simili quindi ora risponderò alle domande più frequenti, perché voglio eliminare i dubbi, voglio condividere la mia esperienza e voglio aiutarvi a uscire da questo stato di assenza di motivazione.

1. Come svegliarsi presto quando sei in un periodo nel quale il tuo umore è a pezzi? Come spingerti a farlo anche quando nulla sembra avere un senso?

Ma questo è un perfetto circolo vizioso.
Sei giù, non ti senti motivato, resti di più a letto perché sembrerebbe l’unica cosa che fa sentire bene perché fa riposare, si passa anche più tempo alla TV e al telefono, conseguenza ancora più depressione e sembra che tutto vada male.

Succede anche a me, e ogni volta che succede, anche se ci sono dentro lo vedo e so di cosa si tratta, perché riconosco il pattern – è sempre lo stesso – meno fai e meno hai voglia di fare, peggio mangi e peggio ancora vuoi mangiare.

Per uscirne bisogna fare il primo passo – anche se non hai voglia e sembra che le cose non andranno mai meglio – e sembra che nulla possa aiutare – fai il primo passo.

In che direzione?

Bisogna capire che l’ordine non è essere di buon umore e soddisfatti della vita – poi creare una routine mattutina e svegliarsi presto – è il contrario – creare una routine per dare senso alla vita e per essere positivi e così via.

Io so quello che funziona per me: un paio di giorni di disciplina. È particolarmente difficile essere disciplinati in questo tipo di periodi e quello che faccio è vederlo come un devo. Non stare ad aspettare la motivazione non arriverà – la motivazione la si crea facendo.

Quindi ciò che faccio è rispettare la sveglia (nessuna scusa), fare stretching al mattino e mangiare frutta. Poi, niente telefono almeno le prime 2 ore del mattino. Leggere qualche pagina di un libro motivazionale. Cambiare prospettiva, vedere le cose dall’esterno, cercare di essere onesta per capire da dove arrivano questi sentimenti. Concentrarmi su di me e sui miei valori.

La cosa che puoi fare già oggi è prenderti 10 minuti per fare stretching.
Bere un bicchiere di acqua in più.
Scegliere una mela per merenda.
Domani svegliati un’ora prima.
Non guardare il telefono né la TV le prime ore del mattino.
Prendi il diario (o un quaderno) e scrivi ciò che vuoi (letteralmente fai un elenco di ciò che vorresti).
Leggi un libro motivazionale (crescita personale) – trovi qui la mia lista con i libri che consiglio.

Ripeti.

E ricordati che è solo un periodo e finirà – ma quando finirà dipende da te.

2. Non ti senti racchiusa in una vita monotona avendo una routine?

No, mi sento libera perché sono flessibile, cambio quando sento di voler cambiare.
La parola routine ha preso un significato negativo – ma non è quel tipo di routine dalla quale voler scappare come succede con la routine quotidiana nella quale ci si sente intrappolati.

La morning routine serve per farti vivere meglio non peggio, altrimenti non la fai.

3. Per svegliarti così presto, vai a letto altrettanto presto?

Vado a letto, tranne eccezioni, alle 22:30 – 23:00.

4. Che benefici hai trovato ad avere una morning routine?

Tanti, troppi, qualsiasi cosa dica non mi sembra abbastanza.
Mi ha permesso di dedicare tempo a me stessa e a stare con me stessa, e così sono riuscita finalmente a focalizzarmi e farmi le domande giuste, di leggere, di fare dell’attività fisica, di sviluppare la disciplina e farmi capire che io posso, di cambiare vita.

Penso che i benefici siano diversi per ognuno e che dipendono da quali sono gli obiettivi.

5. Come convincermi che effettivamente funziona e mi migliorerà la vita.

Una volta che deciderai che funzionerà – funzionerà!

6. Qual è la tua più grande fonte di motivazione?

Io stessa, la mia vita e la vita che posso avere svegliandomi presto.

7. Come iniziare? Consigli?

Decidendo gli obiettivi – cosa vorresti raggiungere? Può riguardare la salute mentale/fisica, l’aspetto fisico, lo studio (imparare qualcosa di nuovo), la famiglia oppure cambiare vita come lo è stato per me.

Poi decidendo le attività che ti porteranno a raggiungere questi obiettivi. Poi cominci svegliandoti prima e svolgendo queste attività – modificandole e adattandole se serve.

8. Cosa consigli per liberarsi dai pensieri negativi che non sia tenersi occupati.

Tenersi occupati non è una soluzione – è fare finta.
Farli diventare positivi, nel senso:
La mia casa è brutta – Sono grata per avere un posto che posso chiamare casa e che posso far diventare accogliente.
Non mi piace il mio corpo – Ho un corpo forte e sano.

Si tratta di gratitudine – cominciare a vedere la parte bella di ciò che abbiamo e che ci succede.
E riguarda la routine mattutina perché è qualcosa che si può fare come attività – o scriversi per cosa si è grati o leggere affermazioni positive – a riguardo c’è un video sul mio canale che consiglio a tutti.

9. Secondo te ci sono delle pratiche necessarie in ogni morning routine?

Sì, almeno un tipo di attività fisica come la corsa, stretching, yoga, salti, e almeno un’attività mentale come leggere, journaling (diario), meditazione – in base alle proprie necessità ed obiettivi.

10. Consigli su come addormentarsi più velocemente?

Non usare il telefono prima della nanna – meglio leggere; scrivere giù i pensieri, cose da fare per il giorno dopo in modo da liberare la mente; fare 10 min di stretching, essere stanchi – se al mattino ti svegli tardi la sera automaticamente non riuscirai ad addormentarti ad un’ora giusta – per me l’andare presto a letto comincia con lo svegliarsi presto.

Oppure crearsi proprio una mini night routine – come ho fatto io:

11. Consiglio da lasciare alle persone che hanno l’enorme problema di non aver appetito il mattino appena svegli, perdendosi poi il pasto più importante della giornata.

Io per almeno 10 anni non ho fatto colazione perché non avevo fame al mattino, per poi arrivare alla soluzione – diciamo all’abitudine – di mangiare solo frutta al mattino ma non appena sveglia, dopo la routine e solo poi a metà mattinata faccio colazione – anche quando lavoravo in ufficio mi portavo la colazione e facevo una pausa per mangiare.

Considero che non bisogna forzarsi a mangiare – se non si ha fame è perché il corpo non ha bisogno di mangiare è qualcosa di normale e naturale – la colazione è importante tanto quanto gli altri pasti e non fare la colazione subito è una forma di digiuno intermittente che può portare benefici per l’organismo.

12. Come fare se si va a scuola?

Non importa se uno studio, lavora, sta a casa: la morning routine si fa alzandosi un’ora (o quanto serve) prima del solito.

13. Vorrei fare una morning routine prima di andare al lavoro ma non riesco ad alzarmi prima.

Per me è tutta una questione di obiettivi e priorità.
So che è per il mio bene, che se avrò abbastanza forza per alzarmi poi starò meglio, riuscirò a cominciare la giornata con calma senza fretta, senza dover subito correre da qualche parte, prendermi cura di qualcosa o qualcuno.
Ci sono solo io.

14. Appena ti svegli non ti capita di metterti subito nel letto e lasciar stare tutto?

Non posso, il gatto mi prende il posto.
Sì, è successo, pazienza, significa che avevo bisogno di più riposo, il giorno dopo torno alla routine.

15. Trovi più difficile avere una routine d’inverno quando è tutto buio?

Sì, è più difficile, ma io ho trovato la mia soluzione – si tratta di una sveglia che oltre a permettere di non dover avere vicino il telefono, comincia ad illuminare piano piano 20 minuti prima della sveglia così quando suona non è più buio, trovi qui quella che uso io.

E tengo anche le tapparelle aperte.

16 Fai la morning routine assieme al tuo ragazzo?

Sì e no, ci alziamo insieme e ha anche lui una routine ma ognuno la fa per conto suo e solitamente io resto in camera da letto e lui in salotto.

17 Come fai a mantenere la costanza nel tempo?

Mi chiedete anche per la motivazione e forza di volontà, è sempre questo: avere un obiettivo grande da raggiungere – che potrebbe essere qualcosa di specifico – laurearsi, legato al lavoro, carriera, così come alla salute, o semplicemente per stare meglio fisicamente e mentalmente.
Ma anche di rispettare la regola dei 2 giorni – praticamente non saltare la routine per 2 giorni di fila.

18. Aiutami ad avere una routine mattutina con un bimbo piccolo.

Dato che con bimbi piccoli ci si sveglia presto e il sonno è santo, è difficile seguirne una a meno che non riesci ad alzarti un po’ prima del bambino per prenderti del tempo per te senza dover subito correre e prenderti cura degli altri.
La soluzione potrebbe essere avere delle attività strutturate nella mente da fare quando puoi – o al mattino presto (prima che si svegli il bimbo) o quando il bambino fa il primo pisolino.

19. Come fare se gli orari di lavoro cambiano (turni)?

La morning routine dev’essere svolta prima di cominciare la giornata proprio per cominciarla bene quindi non importa a che ora ci si sveglia – l’importante è farlo mezz’ora/un’ora prima di iniziare le solite cose – svegliandosi prima se c’è bisogno.

20. Spezzi mai la routine? Per esempio la domenica o nei giorni festivi?

Si, la domenica dormo di più ma cerco comunque di alzarmi verso le 8:00 altrimenti la sera non avrò sonno e lunedì non vorrò alzarmi e poi vedo quello che mi va – stretching almeno 10 minuti non manca per il resto sono flessibile.

21. Come fare se nonostante si organizzi la propria morning routine, dormire resta sempre più bello e non si riesce ad alzarsi?

Essere più forti di questo desiderio di piacere momentaneo.
Dormire è bello, piace a tutti, anche a chi si sveglia presto, ma poi come ti senti? Sei energica, positiva, produttiva, sei soddisfatta di com’è la tua vita? Se si allora continua a fare ciò che fai e a dormire. Il fatto è che alzarsi ti insegna la disciplina che è fondamentale per ottenere qualsiasi cosa nella vita.

E quando inizi a farlo sia diventa abitudine quindi molto più facile ma sia senti i benefici – io sento su di me la differenza di quando sono disciplinata e di quando resto a dormire.

Se hai ancora dei dubbi o delle domande sulla Morning Routine – fammele sapere qui sotto, risponderò appena possibile.

Morning routine | La mia routine mattutina

Morning routine | La mia routine mattutina

Da quando seguo una routine mattutina la mia vita è cambiata così tanto che nemmeno mi ricordo la mia vita prima. Vado a letto la sera e so come sarà la mia mattinata, so che cosa mi aspetta.

spaziogrigio morning routine

Mi sveglio e so cosa devo fare, non sono stressata, non ho ansia ne fretta. Mi muovo con calma, un po’ assonnata, ma sicura di quello che faccio, felice della routine che mi aspetta.

Ti potrebbe sembrare assurdo perché alzarsi presto ed essere felici non è possibile. Mi ricordo bene i giorni di un anno fa, prima di avere una mia routine mattutina. Mi svegliavo e dicevo nella mia mente, a volte a voce, che vita di m***a. E come può passare una giornata che inizia in questo modo?

Ho capito di avere bisogno di una morning routine quando le giornate passavano e sentivo di non compiere nulla, mi sentivo insoddisfatta. Sono stata produttiva? Cosa ho fatto oggi per me? Sono felice di come sta andando la mia vita?
Dopo aver fatto delle ricerche, letto degli articoli, guardato dei video e fatto un po’ di esperimenti, sono riuscita a creare la mia routine mattutina.

In questo articolo spiego l’importanza della routine mattutina:
“Perché avere una Routine Mattutina”

La mia Routine Mattutina

  • Sveglia alle 6,34

Mi sveglio alle 06,34, ogni giorno tranne la domenica, giorno in cui lascio il nostro gatto svegliarci.

alt=

Svegliarmi a quest’ora mi permette di dedicare un’ora e mezza a me stessa in modo da poter cominciare il lavoro verso le 8. Sto però considerando di anticipare un po’ la sveglia, verso le 06,17.

  • Bere acqua calda

La prima cosa che faccio dopo essere stata in bagno, è bere acqua leggermente tiepida (accendo il bollitore elettrico per esattamente dieci secondi). Non riesco però a bere un intero bicchiere, a volte ne bevo mezzo, a volte faccio solo due sorsi. L’acqua al mattino è importante per reidratare il corpo dopo la notte e liberare le tossine dall’intestino.

• Meditazione
A volte medito, a volte sto in silenzio per una decina di minuti. Mi aiuta ad iniziare la giornata con calma, senza fretta e ansia. Io sono qui, respiro e questo è sufficiente.

• Affermazioni positive + piano
Dopodiché prendo in mano il diario e leggo le mie affermazioni positive che mi aiutano a ricordare le mie priorità, cosa è importante per me e cosa non lo è e in generale ad impostare il tono della giornata.

In questo articolo trovi la foto del mio diario:
“Affermazioni positive per creare la vita che desideri”

Dopo le affermazioni leggo il mio piano per raggiungere il mio obiettivo più grande. Mi ricorda ogni mattino il perché faccio quel che faccio e mi aiuta a focalizzarmi su cos’è veramente importante.

• Correre oppure stretching + corda
Ho dei sentimenti misti per la corsa al mattino, la odio e la adoro. Per me correre non è un piacere ma mi piace la sensazione di forza e controllo: io ho il controllo sulla mia mente e sulla pigrizia. Mi fa iniziare la giornata in modalità vincente.
Tuttavia, anche se la corsa ha molti benefici, correre non è essenziale. Ciò che importa veramente è di far circolare il sangue e l’ossigeno nel corpo e quindi di aumentare il battito cardiaco. A metà novembre, a causa del freddo, ho sostituito la corsa con il salto con la corda (200 salti con una pausa di 1 minuto in mezzo) insieme a qualche minuto di stretching.

• Colazione di sola frutta
Finita la mia routine mattutina, mangio frutta di stagione (in estate mangiavo melone, ora cachi mela). È buona abitudine mangiare la frutta lontano dai pasti. Lo sapevo da molto tempo ma solo recentemente ho deciso di rispettare questa regola e ho notato un grande cambiamento, non mi gonfio più e non mi sento pesante e allo stesso tempo mi assicuro una dose giornaliera di frutta.

• Colazione nutriente
A metà mattinata (intorno alle 10) faccio una pausa dal lavoro e mi preparo una colazione nutriente a base di porridge di avena con marmellata e noci. Quando lavoravo in ufficio a Bruxelles mi preparavo il porridge direttamente a lavoro perché c’era un cucinino e nessuno mi diceva nulla. Per chi non può farlo suggerisco di portarsi la colazione con sé, o del porridge overnight (cioè lasciato in latte per la notte) o dei biscotti integrali da mangiare con del tè o caffè.

La mia routine mattutina mi aiuta ad essere calma, a focalizzarmi sul mio benessere ed i miei obiettivi, a ritagliarmi del tempo per me e ad iniziare bene ogni giornata.

Recentemente ho letto il libro The miracle morning. Trasforma la tua vita un mattino alla volta prima delle 8:00” di Hal Elrod, che mi ha ispirata e motivata a continuare a seguire la mia morning routine e ad introdurre nuovi elementi. Per esempio, la morning routine del libro include la lettura e io per un certo periodo l’ho fatto e sono cresciuta moltissimo. La routine, infatti, non dovrebbe restare sempre uguale nel tempo ma adattarsi alle nostre necessità del momento, ai nostri obiettivi e alle condizioni climatiche!

Il mio E-BOOK dedicato alla Routine Mattutina

alt=""

Clicca qui per aquistare

Morning routine | Perché avere una routine mattutina

Morning routine | Perché avere una routine mattutina

Perché alzarsi senza energia, senza la voglia di iniziare la giornata, fare una veloce colazione e uscire di casa, senza dedicare del tempo a se stessi non è una routine giusta per una vita ben vissuta.

Perché la vita ci sfugge e non riusciamo a godercela.alt=

La maggior parte delle persone di successo ha una routine mattutina. Nessuno vuole avere una vita mediocre quindi ispiriamoci alle persone di successo.

Vediamo la routine mattutina della maggior parte degli italiani: Sveglia il più tardi possibile;

– Interrompi alla sveglia un paio di volte;
– Controllata veloce al telefono;
– Igiene personale assonnati;
– Scegliere come vestirsi;
– Colazione veloce, spesso solo caffè oppure con dei biscotti preconfezionati o brioche al bar;
– Una chiacchiera veloce con figli/genitori;
– Un’altra controllata ai social media;
– Uscire all’ultimo minuto.

Questo modo di iniziare la giornata porta a stress, ansia, insoddisfazione, non porta invece a energia, calma, crescita personale e soddisfazione.

Sì, è così importante la routine mattutina da impattare perfino sulla soddisfazione della propria vita. Perché come inizi la giornata, così la continui e così la finisci. La mattinata imposta l’umore ed il tono della giornata, se sarà da vincenti o da perdenti.

Il risveglio è una sfida con se stessi per il 61% degli italiani. E pure ogni mattina è un nuovo inizio, è l’inizio di un nuovo giorno, in cui avere successo, in cui gioire, vivere bene, creare qualcosa, essere felici della propria vita. Se ti sembrano dei cliché, qualcosa di impossibile, di troppo bello per essere vero, allora hai decisamente bisogno di creare la tua routine mattutina, perché svegliarsi con la voglia di alzarsi è possibile.

Avere una routine mattutina serve per:

  • Ridurre lo stress.

Non devi correre da nessuna parte. Il mondo ancora dorme, è silenzio, non c’è motivo per accendere il telefono o la tv. Il solito caos è sostituito dalla pace.

  • Essere più organizzati.

Per questo si chiama routine. È un insieme di attività organizzate e pianificate. Appena ti alzi sai cosa devi fare. Non perdi tempo e non hai ansia.

  • Ritrovare il tempo per se stessi.

Lo sai che diciamo sempre che non abbiamo tempo da dedicare a noi stessi, la routine serve a questo, a delimitare dello spazio temporale per te, per fare ciò per cui una volta iniziata la giornata è difficile trovare tempo.

  • Dedicare tempo alle nostre fondamenta: il nostro corpo e salute, la nostra mente ed i nostri pensieri, il nostro spirito.

Non puoi pensare di avere successo, di vivere bene, di essere felice se il tuo corpo non è in salute, se i tuoi pensieri sono negativi e limitanti. La routine mattutina è incentrata proprio a migliorare questi aspetti.

  • Migliorare l’autodisciplina.

A svegliarsi e alzarsi prima, si diventa più autodisciplinati e più responsabili.alt=
Quando riesci ad alzarti ad una certa ora perché l’hai deciso tu e non l’orario di lavoro, cominci ad essere disciplinato anche in altri aspetti come l’alimentazione, lo sport, lo studio.

Questo perché riprendi nelle tue mani il controllo della tua giornata e quindi della tua vita mentre la procrastinazione e la pigrizia non hanno più spazio.

  • Aumentare la forza mentale.

Alzarsi presto non è divertente e non è comodo ma è necessario. Abbiamo fatto di tutto per renderci le cose comode, a tal punto che nei momenti avversi ci perdiamo e ci sentiamo sconfitti al posto di combattere. La comodità sarà sempre la scelta più ovvia ma la forza mentale è quella che ti ripagherà a lungo termine e ti aiuterà nei momenti di difficoltà.

La vita è un insieme di molte giornate. Come sarà la tua giornata è così che sarà la tua vita. Come passi l’oggi è così che passerai la tua vita. Il futuro non sarà migliore, perché il domani dipende dall’oggi. Vivere una vita ben vissuta significa vivere bene ogni giorno e come ci svegliamo impatta enormemente sulla qualità di tutta la giornata.

  • Perché alzarsi non sia più una scocciatura.

Quando avrai una routine mattutina non vedrai l’ora di alzarti, la sera vorrai che la mattina arrivi al più presto. Sarai emozionato ad alzarti perché sai che ti sentirai bene e vedrai della magia in ogni giornata.

Da quando seguo una routine mattutina, le mie giornate (per non dire la vita) si sono completamente trasformate. Il libro dal quale ho preso ispirazione per creare la mia morning routine è The miracle morning. Trasforma la tua vita un mattino alla volta prima delle 8:00” di Hal Elrod.

Non c’è una morning routine universale.
È giusto che sia personale e si adatti ad ognuno di noi, alle nostre esigenze, ai nostri tempi, al nostro carattere. L’importante è dedicarci almeno mezzora ogni mattina (svegliandosi prima se necessario) ed essere organizzati.

Esempi:

Allenamento completo + famiglia
C’è chi si sveglia alle 05.00 per occuparsi del proprio corpo e poi dedicare del tempo alla famiglia e a preparare una buona colazione.

Meditazione + lettura
C’è chi si sveglia alle 06,30 per dedicarsi alla propria mente ed allo spirito. Sta in silenzio, fa meditazione, legge frasi auto motivazionali, legge libri di crescita personale.

Crescita personale + corsa
C’è ancora chi si sveglia alle 06.00 e dedica il tempo allo sviluppo della mente e finisce la routine con la corsa.

Quello che bisogna fare quando si crea la propria morning routine è di concentrarsi sugli aspetti che si vogliono migliorare nella propria vita: più tempo di qualità con la famiglia, perdere peso, studiare, ritrovare la pace.

In questo articolo ho descritto la mia morning routine dalla quale si può partire per creare la propria:
“La mia routine mattutina”.

Affermazioni positive per creare la vita che desideri

Affermazioni positive per creare la vita che desideri

Frasi come:

“Non ce la farei mai a…”

“Sono sempre in ritardo.”

“Odio il mio corpo.”

“Non ho abbastanza soldi per…”

“Non sono abbastanza bella per…”

“Non sono bravo a fare niente.”

“Sono disorganizzata.”

“Non me lo merito.”

“Attiro solo persone brutte/cattive”

“Tutti i maschi sono uguali.”

alt=

Portano a situazioni proprio come quelle che non vorremmo perché attiriamo a noi ciò su cui ci concentriamo, ciò a cui diamo la nostra attenzione.

Questo avviene in base a due tecniche:

Sai quando ti concentri su un colore e vedi solo quello?

Il tuo cervello cerca, inconsciamente, quello a cui pensi. Se vai ad un colloquio di lavoro e pensi che troverai una persona cattiva, stai sicuro che la troverai, e dopo penserai ecco lo sapevo. Questo perché partirai con il presupposto che questa persona sarà cattiva e il tuo cervello cercherà qualsiasi indizio possibile per fartelo vedere, e una persona in realtà buona, si trasformerà in cattiva.

Ed il secondo metodo è grazie (o a causa) dell’energia dei nostri pensieri. Qualsiasi cosa ha un’energia, che noi non vediamo, ma che c’è. Hai presente quando pensi ad una persona e poi la incontri o ti contatta? E quando qualcuno ti guarda e lo senti anche se non lo vedi? Questa è energia. È reale, esiste. E quando mandi nell’universo energia negativa, non puoi riceverne positiva. È come un boomerang, se sorridi, la vita ti sorride, non è un cliché, chi l’ha detta questa frase aveva capito come funziona l’energia che emaniamo.

alt=Premetto che non si tratta di “pensa a una cosa e questa ti cadrà dal cielo”, non parliamo di magia ma di indirizzare i propri pensieri nella direzione che desideriamo.

I nostri pensieri sono importanti, danno vita alle azioni ed alle scelte quotidiane e quindi la nostra vita è il riflesso dei nostri pensieri. Per una vita felice, i pensieri devono essere positivi e focalizzati su un obiettivo.

I nostri pensieri però sono già formati in seguito a ciò che abbiamo sentito, quando eravamo bambini o già adulti, da genitori, amici, colleghi; si sono formati in base alle esperienze passate e ai condizionamenti da parte della chiesa, della scuola, della tv. Ma soprattutto questi pensieri non sono la verità. Inoltre, i pensieri tendono a dimenticare il positivo e concentrarsi sugli aspetti negativi. Cresciamo così con complessi, con dubbi, con paura.

Le affermazioni positive sono frasi, che servono a questo, a cambiare il nostro modo di pensare. A cancellare quei pensieri negativi, di ansia, di paura e sostituirli con altri positivi, di gratitudine, di amore verso se stessi e orientati a raggiungere degli obiettivi.

La mia storia

Le affermazioni positive fanno parte di quelle cose che mi hanno cambiato profondamente la vita, in positivo ovviamente. Si parla molto di come e quando le devi leggere, per me però, è stata fondamentale la fase della ricerca e scrittura di queste.

Sono venuta a conoscenza delle affermazioni in un periodo in cui mi sentivo persa, non sapevo cosa volevo e in che direzione stava andando la mia vita. Non sapevo che affermazioni scrivere e così per trovarle, ho dovuto fare una ricerca interna, farmi domande, scomode, sperimentare, mettere in dubbio ciò in cui credevo, leggere, per poi creare una lista di affermazioni, e cambiarle due giorni dopo e dopo ancora finché avevo ottenuto delle frasi che sentivo mie, di cui avevo bisogno al momento. Le affermazioni positive mi aiutano a focalizzarmi, a ricordarmi di essere grata per ogni giorno e che posso fare di questo giorno tutto quello che voglio.

Come funziona

Riconosci i propri pensieri, chiediti a cosa pensi, che tipo di pensieri hai quando pensi a te stessa, al tuo carattere, al tuo corpo. Sono pensieri motivanti o limitanti come quelli visti sopra? Sappi che il cervello umano è pigro, non gli piace cambiare e cercherà di farti credere che tutto questo è una cavolata, non funziona, che non saresti comunque capace a farlo. Rispondigli che sei forte e che cambiare è la via per migliorare.

Ora prendi queste frasi e modificale in questo modo:

  • Mai ‘na gioia – A me succedono solo cose belle.
  • Non mi piace il mio corpo – Ho un corpo forte e sano, grazie corpo per ciò che fai.
  • Non mi permetto di andare in vacanza – Sto risparmiando per una bella vacanza.
  • Non riesco a non mangiare schifezze – Ho il controllo su di me.
  • Non ho mai tempo per me – Da oggi mi dedico un’ora ogni mattina solo per me.

E ancora:

Io creo la mia realtà; Ho tutto ciò di cui ho bisogno per avere successo; Voglio godermi la vita senza paura dei giudizi altrui; Io non sono l’opinione degli altri; Sono nel processo di un cambiamento positivo; Ogni giorno faccio un passo verso la vita che desidero. Alla fine dell’articolo troverai altri esempi. Credi nelle affermazioni, è proprio l’emozione che abbiamo nel leggerle, nel vedere il risultato, che fa sì che questo accada. Prova ad immaginare come sei in vacanza, o come vai a correre ogni mattina o come hai una casa organizzata (se è quello che vuoi).

Quindi devi:

  • Riconoscere questi pensieri, vederli, capire che sono negativi e limitano la crescita personale;
  • Accorgertene ogni volta che si ripresentano, e lasciarli andare;
  • Non ascoltare il pigrone (il cervello);
  • Modificarli come vuoi tu, che siano positivi e aperti al cambiamento;
  • Credere in te e nelle tue capacità;
  • Visualizzare i risultati del tuo cambiamento, la vita che vuoi tu.

 

Esempi

Su questo blog, in questo spazio, mi voglio mettere a nudo, spogliare dell’imbarazzo e delle maschere portate gli anni passati. Quindi, anche se considero molto personale, metto la foto del mio diario con le affermazioni positive che leggo ogni mattina durante la mia routine mattutina.

In questo articolo trovi la mia routine mattutina ed in questo articolo perché è importante avere una routine mattutina.

alt= Lo consiglio anche a voi, di leggerle al mattino, per iniziare la giornata motivati e con i pensieri giusti.

Questo è il link del mio e-book sulla Routine Mattutina che ti trasforma la vita. Per condividere con me il tuo percorso con le affermazioni positive o con la routine mattutina, mandami un e-mail o scrivimi su Instagram (trovi il link in fondo alla pagina), se invece pubblichi foto o storie sui social taggami o usa gli hashtag #irina_morningroutine #spaziogrigio.

Il libro che ho letto è (in inglese) “Money, and the Law of Attraction: Learning to Attract Wealth, Health, and Happiness” di Esther and Jerry Hicks

Qui il libro tradotto in italiano “Il denaro e la legge dell’attrazione: per ottenere abbondanza, salute e felicità” di Esther Hicks e Jerry Hicks

Per creare la mia lista avevo cercato ispirazione su internet quindi vi lascio qui degli esempi per aiutarvi nella ricerca:

  • Mi perdono e mi lascio libero.
  • Sono l’artefice della mia vita. Io scelgo come vivere la mia vita.
  • Mi sveglio la mattina grato per questa nuova giornata.
  • Posso imparare da tutto ciò che mi accade, bene o male non esiste, c’è solo la mia reazione a questo.
  • Vado oltre le paure ed i limiti di altre persone (questa è bellissima).
  • Siamo tutti una famiglia, il pianeta è la nostra casa.
  • Più mi perdono e più riesco a perdonare gli altri.
  • La mia giornata comincia e finisce con la gratitudine.
  • Attiro solo relazioni sane e felici.
  • Sono sempre trattata bene.
  • Sono disposta a cambiare.
  • Mi accetto per come sono.
  • L’amore capita, abbandono la ricerca disperata di amore e gli permetto di trovarmi nel posto e momento adatto.
  • Faccio il lavoro che mi piace e sono ben pagata.
  • L’unico limite è l’immaginazione.
  • La vita è bella, e lo è!

Altri libri sul potere del pensiero positivo che non vedo l’ora di leggere:

“Affermazioni quotidiane. Con la tecnica dello specchio. 21 giorni per guarire la tua vita” di Louise Hay

“Con la tua mente puoi fare miracoli” di Napoleon Hill

“Il successo attraverso l’atteggiamento mentale positivo” di Napoleon Hill